Tahiti, una perla nel Pacifico

Papeete la capitale di Tahiti

I voli intercontinentali giungono nella capitale Papeete, nell’aeroporto Faa’a.  Papeete è il centro abitato più grande di Tahiti e di tutta la Polinesia Francese. Una città caotica ed affascinante al tempo stesso. Il mercato di Papeete è in ogni senso, il cuore della città. “Le Marché”, così è chiamato, è il luogo ideale per trovare prodotti tipici locali. A poca distanza dal lungomare, qui si trovano esposizioni di frutta polposa e matura. Verdure locali e saponi profumati, baccelli di vaniglia, dolci e torte, conserve di frutta, costumi di danza, cappelli intrecciati, borse e collane.

I musei di Tahiti

Il museo delle Perle nere è un museo completamente dedicato a questo gioiello del mare. Ospita una collezione di ostriche perlifere inclusi esemplari tra i più grandi al mondo. Il museo di Tahiti e delle isole si trova a Pointe des Pecheurs, a Punaauia, ed ospita reperti archeologici e immagini dell’ambiente naturale polinesiano.

tahiti-gauguinIl museo di Paul Gauguin è un museo d’arte in stile giapponese, dedicato alla vita ed alle opere di Paul Gauguin a Tahiti. Situato di fronte al giardino botanico, espone una raccolta di fotografie, documenti, riproduzioni e sculture. L’omaggio al pittore francese che trasformò in capolavori su tela, tutti i colori e la bellezza di Tahiti e della sua popolazione. In pochi sanno che il suo primo viaggio nel 1891 fu finanziato dal governo francese per raffigurare il paesaggio ed i costumi del luogo. Deluso dall’ambiente artistico di Parigi, tornò a Tahiti alla ricerca d’ispirazione per la sua arte.

Il giardino botanico

A poca distanza dal museo di Gauguin, sorge un paradiso naturale su oltre 130 ettari. Ibischi, banani, palme e bambù insieme ad altre specie endemiche di flora, popolano questo splendido giardino botanico.tahiti-parei

Cosa comprare

Per coloro che vogliono fare un investimento, a Tahiti si trovano perle nelle forme e nelle dimensioni più svariate, a prezzi molto inferiori rispetto all’Europa. Splendidi e coloratissimi sono anche i parei ed i copriletto artigianali, i cosiddetti tifaifai. Diffuse sono le sculture in legno, collane di conchiglie, borse, cappellini e cestini in fibre vegetali intrecciate.

La vallata di Papenoo

Per godere di panorami mozza fiato, si può seguire la pista che costeggia la grande vallata di Papenoo con altissime cascate, siti archeologici ed il famoso lago Vaihiria. In questo lago vivono le anguille con le orecchie.Figure leggendarie e simboliche, legate ad un’antica legenda. Il loro nome deriva dalle pinne di cui sono dotate, molto simile alle orecchie.

Il monte Aorai

E’ la seconda vetta più alta di Tahiti, e nella Polinesia francese, dopo Orohena. Da qui si può godere di una vista panoramica tra le migliori al mondo. Il paesaggio è quello selvaggio di una foresta pluviale. Il sentiero per giungere sulla montagna è utilizzato come centro d’addestramento dall’esercito francese ed è quindi tenuto in ottime condizioni di pulizia. Il sentiero per giungere alla montagna dista circa 10 km. dal centro di Papeete. Si parte da quota 600m. per giungere fino al rifugio di Faremato a 1400m. Da qui  si può affrontare l’ultimo e più difficile tratto.

tahiti-paesaggioMuoversi a Tahiti

I Truck sono il mezzo di trasporto più caratteristico, economico e pittoresco dell’isola. Sono dei vecchi camion in cui posso trovare posto fino a 40 persone su scomodi sedili di legno. Oltre ad essere il modo più economico per muoversi, è sicuramente anche il luogo migliore dove familiarizzare con la gente locale. I Truck girano intorno all’isola e basta fermarli e dire al conducente dove si desidera scendere.

Continua a leggere…

Un pensiero riguardo “Tahiti, una perla nel Pacifico

Lascia un tuo commento e non dimentacare di condividere questo articolo