Scoprirsi aquila in un pollaio

Essere un’aquila richiede impegno e coraggio per osservare il mondo dall’alto.

Tempo di lettura: 3 min.

Riscopri l’aquila che è in te

aquila in volo

Ti ricordi quando eri bambino? Ricordi i tuoi desideri ed i tuoi sogni? Erano sogni così entusiasmanti che non vedevi l’ora di crescere per poterli realizzare.

Nessun adulto a cui raccontavi dei tuoi sogni ti ha mai detto che non si sarebbero realizzati.

Da bambino nessuno ti ha mai detto che sarebbe stato impossibile.

Per tutti i tuoi sogni erano straordinari, almeno tanto quanto lo erano per te stesso.

Con il passare degli anni i sogni si sono offuscati alla tua vista.

Forse li hai dimenticati. Forse ti sei distratto. Forse hai visto altri fallire ed hai rinunciato prima ancora di provare a realizzarli.

E gli adulti che si entusiasmavano e credevano nei tuoi sogni quando eri bambino?

Adesso ti chiedono di essere realistico. Ti incoraggiano a trovare un lavoro stabile e a creare delle basi solide per il tuo futuro. Adesso non ti puoi più permettere di sognare.

Vivere secondo gli schemi di questa società oppure cercare di realizzare i tuoi sogni. A te la scelta.

Trova il coraggio di tornare a sognare. Trova il coraggio di uscire dalle convenzioni e affronta le sfide per realizzare i tuoi sogni. Dimostra a te stesso che tutto è possibile se veramente lo desideri.

Il passo più importante verso una vita felice consiste nel conoscere se stessi.

Chi siamo e cosa desideriamo dalla nostra vita.

aquila montagna

Un’ aquila in un pollaio

Una leggenda indiana racconta  di un nido d’ aquila situato in cima ad una montagna. Quattro erano le uova che aspettavano di schiudersi.

A causa di un terremoto, una delle quattro uova cadde dal nido, rotolando fino alla valle sottostante per terminare la corsa in un pollaio.

I polli se ne presero cura come fosse una delle loro uova.

Da lì a breve, venne alla luce uno splendido aquilotto. Ma l’aquilotto era destinato a diventare un pollo.

Lui stesso in breve tempo si convinse di essere un pollo.

Giocando nel pollaio, l’aquilotto alzava spesso lo sguardo al cielo vedendo altre aquile volare eleganti. Era la sua famiglia ma lui stesso non ne era consapevole.

“Quanto mi piacerebbe volare in alto come loro” confidava ai suoi compagni polli.

Questi lo deridevano. “Le aquile volano. Tu sei un pollo e noi polli non voliamo”.

L’aquilotto continuò a guardare verso l’alto, verso la sua vera famiglia, sognando di poter volare con loro.

Accadde altre volte.

L’aquilotto continuò a sognare di poter volare. Tutti continuarono a dirgli che era impossibile.

Finchè l’aquilotto smise di sognare, continuando a vivere come un pollo.

Visse a lungo finchè arrivò il giorno in un cui morì.

Morì da pollo.

Nessuno può obbligarci a sentirci polli.

Se ascoltiamo soltanto i polli che incontriamo nella nostra vita, finiremo per vivere anche noi come polli.

Solleviamo lo sguardo al cielo. Liberiamo l’aquila che è in noi.

Siamo fatti per qualcosa di più grande ma dobbiamo imparare a volare alto per riconoscerlo.

Riconosci i tuoi sogni ed inseguili per realizzarli!

Questo è uno dei primi passi verso una vita che vale veramente la pena di vivere.

Un primo passo verso la felicità. 

Lascia un tuo commento e non dimentacare di condividere questo articolo