Mojito: un rinfrescante cocktail al rum da provare!

Il Mojito è ormai uno dei cocktail più popolari ed anche tra i più semplici da servire.

Tempo di lettura: 3 min.

Tutto il gusto di un Mojito

Mojito-al-bar

Pochi sono gli ingredienti per realizzare un buon Mojito, alcuni di questi devono essere decisamente freschi.

Il Mojito è di facile realizzazione anche da chi non ha grande esperienza dietro il bancone di un bar.

Rum, menta e lime sono gli ingredienti essenziali per un fresco Mojito. Scegliete lime e menta fresca ed una marca di rum di vostro gradimento, solitamente bianco. Procuratevi un pestello o un cucchiaio di legno per sminuzzare la menta e sciogliere lo zucchero come vedremo nei dettagli nella ricetta.

Ingredienti

  • 2 dosi di Rum bianco (circa 40 ml.)
  • 2 cucchiaini di zucchero, meglio se di canna
  • Foglie di menta fresca
  • Soda, acqua minerale (circa  50 ml. )
  • Succo di un lime fresco

Preparazione

1. In un bicchiere Tumbler, o in un qualunque bicchiere cilindrico robusto, versare lo zucchero, spremere il succo di mezzo lime ed aggiungere una piccola parte della soda e le foglie di menta.

Con un pestello o con il manico di un cucchiaio di legno si pesterà il tutto, permettendo alla menta di sprigionare tutto il suo sapore ed allo zucchero di sciogliersi nel liquido.

Ad operazione compiuta si potrà aggiungere il Rum, nella quantità descritta. Se non avete modo di misurare il Rum, potete utilizzare il mezzo lime che avete spremuto e riempirlo per tre volte di Rum.

Agitare ancora con il cucchiaio così da amalgamare bene gli ingredienti e completare con cubetti di ghiaccio ed il restante della soda.

La decorazione ideale sono le foglie di menta.

Ecco servito il vostro Mojito!

Mojito-cocktail

Alcune informazioni aggiuntive.

Il Rum è l’unica parte alcolica del Mojito e chiaramente influirà notevolmente sul suo sapore. Scegliere una buona marca di Rum contribuirà ad esaltare il gusto di questo pur semplice cocktail.

Lo zucchero può essere scelto tra quello di uso comune e quello di canna che conferisce una dolcezza più decisa. So potrà anche usare uno sciroppo liquido.

Visti i quantitativi all’interno di ogni bicchiere, scegliete accuratamente una buona marca di acqua minerale o soda, oppure usate acqua Tonica o Ginger Ale per variare nel gusto

Il Mojito è ottimo servito anche nella variazione con Ananas oppure pestando insieme alla menta dei pezzetti di ginger (zenzero).

Curiosità: Sembra che il termine “mojito” derivi da un termine voodoo, mojo, il cui significato è “incantesimo”. Il mojito, uno dei long drink più famosi del mondo, è stato inventato da un barman cubano, Angelo Martinez, gestore di un noto locale sito a L’Avana, La Bodeguita del Medio. Per i visitatori regolari di Cuba diventò presto una bevanda popolare. E’ stato tra i cocktail più amati anche da Ernest Hemingway, insieme al Daiquiri.
Nel corso degli anni, migliorando anche la qualità del rum, il Mojito diventò uno dei cocktail tropicali più alla moda.

Immagine anteprima YouTube