Le opere e la vita straordinaria di Tiziano Terzani

Tiziano Terzani, giornalista, fiorentino, corrispondente di guerra, uomo dai grandi ideali.

tempo di lettura: 5 min.

I grandi insegnamenti di Tiziano Terzani.

Tiziano-Terzani-Himalaya

Tiziano Terzani è stato uno scrittore e giornalista di spicco a livello internazionale, corrispondente estero per il settimanale tedesco “Der Spiegel”, grande conoscitore dell’Asia, ma soprattutto un curioso ed appassionato testimone del nostro tempo.

Visse la storia in prima persona, dalla caduta del muro di Berlino, alla guerra del Vietnam, la guerra del suo tempo, a cui dedicò il suo primo libro Pelle di Leopardo, pubblicato nel 1973, in cui racconta del ritiro degli americani e la presa di potere dei comunisti a Saigon. In Holocaust in Kambodscha (1981), Terzani diventa testimone degli eccidi dei khmer rossi mentre nel libro La Porta Proibita (1985), volge uno sguardo critico sulla nuova Cina, dove aveva vissuto a lungo e proprio per queste critiche fu accusato di spionaggio ed espulso dal Paese. Il crollo dell’URSS lo raccontò in  Buonanotte, Signor Lenin (1992), mentre il grande successo lo trovò nel 1995 con la cronaca di un anno vissuto senza prendere aerei, vissuto con un ritmo di cammino e di vita più lento che lo portò a pubblicare  Un indovino mi disse, tradotto in 22 lingue.

Le sue riflessioni sulla trasformazione di un continente sono raccolte nelle pagine di In Asia (1998).

L’attacco terroristico alle Torri gemelle del 2001 e le dichiarazioni di Oriana Fallaci, sono d’ispirazione a Lettere contro la guerra (2002), alla ricerca di una profonda pace tra Oriente ed Occidente. Del 2004 è il capolavoro Un altro giro di giostra un vero inno alla vita e cronaca della sua malattia che lo porterà alla morte nel luglio dello stesso anno. Postumo del 2005 è La fine è il mio inizio scritto insieme al figlio Folco Terzani, in cui ripercorre gli avvenimenti significativi dello scorso secolo e della sua vita prima dell’ultimo viaggio, a malincuore perchè proprio di quest’ultimo viaggio non potrà raccontare nulla.

Il suo grande insegnamento è che la vera cura per l’anima di ognuno di noi è quella di cambiare se stessi, ritrovandosi in armonia con la natura e con tutti gli esseri viventi. Fu quello che cercò di fare negli ultimi anni di vita, prima tra le montagne dell’Himalaya e poi nel suo ritiro all’Orsigna, sull’appennino toscano, dove visse come gli antichi saggi indiani, in pace con se stesso ed in meditazione, riscoprendo un nuovo senso del vivere e del morire.

Il sito www.tizianoterzani.com ha oltre 22.000 iscritti.

3 pensieri riguardo “Le opere e la vita straordinaria di Tiziano Terzani

I commenti sono chiusi