500 Assunzioni nei Beni Culturali MiBACT

MiBACT assunzioni a tempo indeterminato tramite concorso

Tempo di lettura: 2 min.

MiBACT Ministero dei Beni, delle Attività Culturali e del Turismo

In seguito al nuovo disegno di Legge del governo, saranno disponibili nuove assunzioni tramite il MiBACT.

In particolare saranno disponibili 500 posti a tempo indeterminato, assegnati tramite concorso pubblico, in conformità alla Legge di Stabilità 2016.

nobilya-MiBACT-restauroAd oggi non è stata fissata ancora la data del concorso pubblico, come si evince dalla pagina ufficiale del sito. In una recente conferenza stampa però, i ministri Dario Franceschini e Maria Anna Madia, hanno reso pubblico il loro impegno affinchè la pubblicazione del concorso avvenga entro il 30 aprile 2016.

Per tutti vale il consiglio di visitare il sito ufficiale MiBACT, cercando nell’apposita sezione Concorsi Pubblici.  Potrà essere un’occasione per un posto di lavoro a tempo indeterminato per Restauratori, Bibliotecari, Antropologi, Archeologi e Storici dell’Arte.

Ai sensi delle leggi 903/77 e 125/91 le assunzioni per lavorare in MiBACT sono rivolte ad entrambe i sessi ed i requisiti per l’ammissione al concorso sono i seguenti:

  • possesso della cittadinanza italiana o di uno Stato membro dell’Unione Europea
  • possesso di regolare permesso di soggiorno se cittadino extracomunitario
  • aver compiuto il diciottesimo anno d’età
  • possesso di laurea specifica per il settore di candidatura
  • possesso di specializzazione, dottorato o master universitario di secondo livello di durata biennale
  • per i restauratori qualifica ai sensi dell’articolo 182 del Codice dei beni culturali e del paesaggio
  • per gli esperti di promozione e comunicazione, esperienza professionale nel ruolo di almeno 36 mesi
  • idoneità psico fisica
  • non avere alcun impedimento per l’assunzione presso la Pubblica Amministrazione
  • non aver ricevuto condanne penali

Il Concorso MiBACT prevede delle prove selettive scritte ed orali. La prova di selezione si articolerà in un Test di 100 domande a risposta multipla su argomenti di diritto pubblico e amministrativo, di diritto del patrimonio culturale e nozioni generali sul patrimonio culturale del nostro paese. Seguiranno una prova scritta ed una prova orale su argomenti che verranno specificati nel Bando di Concorso.

Dopo l’uscita del Bando, prevista per la fine del mese di Aprile, tutti gli interessati avranno 30 giorni di tempo per inviare la loro adesione.